RSS

110° – Lo STATO che vogliono gli indipendentisti è questo o altro?

04 Lug

Stato: “Entità giuridica e politica risultante dall’organizzazione della vita di un popolo su un territorio sul quale esso esercita la propria sovranità”.

Da ciò possiamo comprendere “come uno Stato sia fondato sulla forza” che appartiene ai gruppi politici che la controllano, per amministrare la cittadinanza e decidere dei rapporti interni e per contrastare quei gruppi politici che ignorino l’uso della forza fisica, che ci porterebbero all’anarchia.

Messi i paletti iniziali sull’argomento, chi non accetta tale assioma non è interessato a crearne uno, ma a generare solo il caos.che-cosa-non-e-stato-per-niente-forte-forte-f-L-XPPaPE

Sicuramente, se l’indipendentismo non è ancora diventato la forza politica dominante, lo deve alla provenienza marxista di buona parte dei suoi protagonisti, che non riescono a rassicurare e a garantire la maggioranza della cittadinanza.

Il cittadino comune, infatti, è avverso a qualsiasi rivoluzione, specie se di carattere folclorico o ideologico, in cui non troverebbe risposte sul piano economico; oltretutto, la mancanza di leader indiscussi, che non hanno fatto altro che confermare la mancata fiducia dei cittadini in costoro, delegittimandone le proposte politiche passate e minando fortemente quelle presenti.

La cittadinanza nel suo complesso, in qualsiasi stato di diritto, vorrebbe avere certe garanzie dalla classe politica che intenderebbe appoggiare: sia dal punto di vista economico che sociale, tanto in fatto di sicurezza, quanto di giustizia.

Non parliamo affatto di scambi di favore, ma di rassicurazioni tangibili per appoggiare un progetto politico in cui si dovrebbe credere.

Tanto l’artigiano quanto il commerciante, potrebbero appoggiare un progetto politico in cui le piccole attività fossero valorizzate e non impoverite; altresì gli industriali vedrebbero di buon occhio un governo che terrebbe conto dei loro interessi, e così per gli operai, i professionisti e i dipendenti dello stato.

Insomma, la cittadinanza, pur essendo molto variegata, richiede molte attenzioni formali e soprattutto di sostanza.

Infine, come si può parlare d’indipendenza o di sovranità se gran parte della classe dirigente indipendentista strizza l’occhio a quest’Europa e all’euro?

autocastigarsi

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 luglio 2015 in Uncategorized

 

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: