RSS

105 – Un possibile PARLAMENTO della NAZIONE SARDA?

22 Feb

La campagna elettorale appena conclusa ha mostrato una Sardegna desiderosa di voltare pagina, vista la partecipazione di ben 4 coalizioni totalmente slegate dai partiti italiani, ma profondamente divisa al suo interno, per invidia, personalismo e intolleranza, che non hanno permesso di conseguire alcun risultato.

Non sono bastati i 130.000 voti conseguiti dai soli candidati a governatore, e i 93.000 delle coalizioni, per mettere qualche nostro consigliere in Regione.

Se solo le due principali coalizioni identitarie si fossero giocato meglio le loro carte, magari non dividendosi in così tante liste senza spessore, forse il risultato sarebbe stato ben diverso.

I 5 (cinque) candidati eletti per Sardegna Possibile della Michela Murgia e i 3 (tre) per il Popolo Sardo di Mauro Pili, sarebbero potuti essere una certezza, ma con i se non si sono mai costruite neanche le baracche.

Visto che siamo nel campo delle ipotesi, un’ipotetica coalizione identitaria appoggiata da tutti i movimenti politici sardi, che non si sono apparentati con i partiti italiani, avrebbe potuto superare il 20% (venti%).

Inoltre, alla luce dei risultati conseguiti da alcuni candidati “identitari”, vedi i 2.280 voti di La Mantia Luciano, i 1656 voti di Sorgia Alessandro e i 1286 di Torru Lucio (tutti di Unidos), si può comprendere l’assurdità della legge elettorale sarda, che ha permesso a qualche candidato “collaborazionista” di essere eletto consigliere con soli 748 voti. Si potrebbe gridare allo scandalo ma la legge elettorale era questa e dobbiamo prendercela solo con noi stessi, sia perché non si è riusciti a fare, quanto non si voluto neppure pensare.
Per non continuare a “piangere sul latte versato” e per non disperdere il capitale umano dei mancati consiglieri, che si sono impegnati allo stremo delle loro forze, per una giusta causa, sarebbe auspicabile convocarli e creare una sorta di PARLAMENTO DELLA NAZIONE SARDA, che possa iniziare a studiare un futuro programma e una strategia convincente, permettere alle forze sarde di conoscersi, dialogare e sopratutto imparare a lavorare insieme.
Il fallimento dei “tavoli politici” (identitari) precedenti è da imputarsi alla pochezza degli stessi, con pochi leaders che preferivano abbandonarli, pur di soddisfare la loro brama personalistica. Un parlamento così fatto, legittimato da persone dal consenso accertato, permetterebbe – davvero – di iniziare quel percorso di sintesi sempre mancato.
 PARLAMENTO SARDO1
Il Parlamento Sardo in questione dovrebbe avere 60 consiglieri, come quello attuale, di cui 30 presi tra i candidati  identitari più votati alle regionali 2014, mentre gli altri 30 selezionati  tra i vari movimenti che non hanno partecipato alle elezioni, tra le principali associazioni di cittadini e di imprenditori, e nel mondo della cultura e del mondo produttivo.
La selezione dei possibili consiglieri è stata ottenuta sommando una parte dei candidati dalle liste e un’altra dalle coalizioni, così da rappresentare al meglio tutte le sue componenti.
Questi potrebbero essere i primi 30 “possibili” eletti al Parlamento della Nazione Sarda:
Prospetto del “possibile” Parlamento (ombra)
della Nazione Sarda

Elenco dei seggi conquistati dalle coalizioni e divisi tra le liste di riferimento.

preferenze coalizione

voti

 %

i.c.

seggi

Zona Franca

5.079

5,5%

0,82

1

Fronte Unidu Indipendentista

4.772

5,1%

0,77

1

Popolo Sardo

37.059

39,8%

5,97

6

Sardegna Possibile

46.190

49,6%

7,44

7

93.100

100,0%

15,00

15

preferenze presidente

voti

 %

i.p.

seggi

Sanna Luigi Amedeo

6.085

4,6%

0,69

1

Devias Pier Franco

7.626

5,8%

0,87

1

Pili Mauro

42.236

32,0%

4,80

5

Murgia Michela

75.981

57,6%

8,64

8

131.928

100,0%

15,00

15

Liste / Coalizione

voti lista

%

i.c.

seggi

Zona Franca

5.079

 

 

2

Fronte Unidu Indipendentista

4.772

 

 

2

Unidos

19.356

52,2%

5,75

6

Mauro Pili Presidente

11.454

30,9%

3,40

3

Forza Paris

5.018

13,5%

1,49

1

Soberania

1.231

3,3%

0,37

1

Popolo Sardo

37.059

 

11,00

11

Progress

18.845

40,8%

6,12

6

Gentes

15.271

33,1%

4,96

5

Comunidades

12.074

26,1%

3,92

4

Sardegna Possibile

46.190

100,0%

15,00

15

Elenco dei – possibili – candidati eletti nel Parlamento della Nazione Sarda

CANDIDATO ELETTO

voti

COALIZIONE – LISTA

1

Sanna Luigi Amedeo

     6.085

Zona Franca

2

Bacchitta Chiara

         673

Zona Franca

3

Devias Pier Franco

     7.626

Fronte Unidu

4

Caria Ines Piera

         319

Fronte Unidu

5

Pili Mauro

   42.236

Popolo Sardo

6

La Mantia Luciano

     2.280

Unidos

7

Sorgia Alessandro

     1.656

Unidos

8

Torru Lucio

     1.286

Unidos

9

Desole Antonio Nicola

         683

Unidos

10

Zanza Antonio

         636

Unidos

11

Borrodde Alessandra

         462

Mauro Pili

12

Pili Sandra

         452

Mauro Pili

13

Lalli Walter Francesco

         342

Mauro Pili

14

Tatti Davide Rinaldo

         543

Forza Paris

15

Murru Pietro

         167

Soberania

16

Murgia Michela

   75.981

Sardegna Possibile

17

Piras Paolo

         924

Progress

18

Bussa Salvatore

         775

Progress

19

Annis Pierluigi

         697

Progress

20

Pireddu Marco

         517

Progress

21

Angiolas Gianluca

         409

Progress

22

Impera Andrea

         834

Gentes

23

Steri Fabrizio

         825

Gentes

24

Dessena Massimo

         745

Gentes

25

Congera Romana

         639

Gentes

26

Pais Monica Rosaria

         631

Gentes

27

Usai Milvio

         643

Comunidades

28

Usai Elvira

         566

Comunidades

29

Virdis Michele

         530

Comunidades

30

Sanna Valentina

         529

Comunidades

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 22 febbraio 2014 in Uncategorized

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 risposte a “105 – Un possibile PARLAMENTO della NAZIONE SARDA?

  1. Dario Castiglia

    23 febbraio 2014 at 17:08

     
  2. LUCIANO LA MANTIA

    3 gennaio 2015 at 14:42

    Ottima iniziativa, organizziamo subito un incontro con regole precise, senza tentennamenti e personalismi, solo così’ possiamo avere qualche speranza di sconfiggere il sistema partitico Italiano.

     

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: