RSS

Capitolo 12° la nascita di nuove città e l’arrivo di nuove popolazioni (17-10-2009)

17 Ott

1)     Avvicinamento di altre popolazioni

Solo le merci verranno sfavorite per un certo periodo, mentre per le persone si troveranno degli incentivi per favorirne l’arrivo numeroso.

Il primo intento per una Sardegna competitiva e apprezzata all’esterno è di attirare cittadini onesti, che vogliono lavorare e fare fortuna in quest’isola.

Il numero è sempre stato importante, siccome la Sardegna da quel lato è carente, l’arrivo di un gran numero di persone sarebbe di grande aiuto per la Regione e le aziende interne, aumentando notevolmente il volume del mercato isolano.

Questo per dimostrare che non c’è nessuna volontà di chiudersi all’esterno, ma di difendere il territorio da speculazioni, attirando invece in Sardegna desideri positivi e lungimiranti.

2)     Piano economico di rinascita

Il varo di grandi lavori pubblici, come il raddoppio di tutte le strade della Sardegna, la creazione di edifici importanti, sono il mezzo tale per valutare il progresso della comunità; inoltre si dovranno costruire delle nuove e importanti città, modernamente pensate, a misura d’uomo, per attirare nuovi cittadini e lavoratori.

Per aggregare il comparto agricolo, la Regione deve poter riprendere in mano la maggior parte dei terreni agricoli incolti, abbandonati o sottosviluppati.

Questo aspetto di vitale importanza per lo sviluppo futuro dell’agricoltura è legato alla concessione di aree edificabili (a chi vende) nelle nuove città, in maniera tale che il proprietario terriero è stato soddisfatto per la cessione dell’area ben pagata.

Avviata la nuova campagna economica, per prima cosa arrivare alla piena occupazione dei residenti mettere tutti in condizioni di lavorare, poi di verificarne il lavoro più appropriato, stimolando il mercato privato ad assumere persone con incentivi speciali, dove il costo del dipendente molto basso è compensato dalla Regione che interviene con il pagamento dei contributi da un lato e dall’altro con l’ausilio di buoni spesa spendibili in vari centri vendita.

thumbnail.aspx (27)thumbnail.aspx (20)thumbnail.aspx (19)Dare lavoro in Sardegna e utilizzare produzioni Locali, deve essere l’uovo di Colombo, per cominciare a sperare.

Il mercato esterno, se accetta in pagamento le nostre merci, può vendere tranquillamente in Sardegna senza pagare tasse.

Un punto dove il desiderio è grande è quello di creare una moneta locale per gli scambi commerciali interni, che favorirebbero l’economia.

3)     Moralità nel lavoro

Non è possibile dare soldi per creare delle attività, bisogna valutarle bene, se idonee, deve essere l’Istituto ha fornire tutti i macchinari ed eventuali infrastrutture, per poi dare la gestione al privato controllato dalla Regione.

Occorre che le aziende abbinano un supporto tecnico adeguato e nei limiti del possibile, indirizzati per obiettivi che si è posta la Regione, anche per non far scontrare sul mercato eventuali doppioni inutili.

Servono aziende che completeranno il sistema economico globale della Sardegna.

L’imprenditore finanziato, otterrà la piena proprietà solo alla fine dell’ammortamento reale dell’azienda, sarà responsabile della gestione e se i risultati saranno stati molto negativi, sarà rimosso e sostituito.

La spesa di denaro pubblico, implica una valutazione attenta delle aziende, non si può permettere di svilire un’economia solo per far contente eventuali clientele.

La pura speculazione deve essere bandita, perché soddisfa solo pochi individui che non pensano minimamente al tessuto sociale Isolano.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 ottobre 2009 in notizie sociali, Uncategorized

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: